Nuovo splendore per villa Tugendhat

Oggi, giorno del mio compleanno, mi permetto di scrivere non di un progetto o di un pensiero dell’architettura contemporanea, ma di capolavoro di un maestro dell’architettura, Villa Tugendhat, di Ludwig Mies van der Rohe.

La villa, proclamata patrimonio dell’UNESCO nel 1994 è tornato al suo antico splendore, grazie al restauro che ha interessato i suoi interni, con una ampia ricerca sui materiali originali, sugli arredi e su famosi pezzi di design del periodo, alcuni progettati direttamente da Mies per la villa.

Il restauro ha incluso la riproduzione di piccoli elementi, come serrature e cerniere, necessari per il recupero dei mobili e l’impiego dei materiali e delle tecniche di manifattura originale, questo impegno ha richiesto un grande sforzo in quanto alcuni materiali, come la pelle conciata a mano, la pergamena e I legni di provenienza tropicale ed europea, sono elementi rari e di difficile reperibilità.

La parete curva in ebano macassar della zona pranzo: ha una storia particolare, scomparsa negli anni ‘40 è stata ritrovata in una mensa universitaria, dove fungeva da rivestimento.Il pannello è stato rimosso, restaurato e riportato nella villa.

Per approfondire:

Amosdesign – interior renovator, azienda che ha lavorato al progetto e alle ricerche;

la Repubblica, Brno, Villa Tugendhat ritrova l’antico splendore.

http://www.oamarc.com

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...